The challenge of the shoeshine


Nelle strade di Napoli ci sono figure che sembrano sfidare il tempo. Una di queste è questo signore, un lustrascarpe che io ricordo da sempre e che ho fotografato in più di un’occasione. Magro, occhiali spessi, spazzola e cromatina sempre pronti, e con un’infallibile capacitá di cogliere sguardi diretti a lui. Per un fotografo di strada il soggetto in questione è una vera sfida. Che io ho perso miseramente, beccandomi un ironico quanto bonario saluto di mano alla napoletana (t’aggio visto!).

In the streets of Naples there are figures that seem to defy time. One of them is this man, a shoshine that I always remember and I photographed on several occasions. Thin, thick glasses, brush and chromatin always ready, and with an unbelievable ability to catch glances directed at him. For a street photographer this kind of person is a real challenge. That I’ve lost miserably and gotten an ironic greeting with his hand in a perfect Neapolitan style (ehi, t’aggio visto meaning I got you!).

20140308-180550.jpg

Oggi, a distanza di qualche anno, nella mia passeggiata mattutina mi sono imbattuto nel mio omino occhialuto ed ancora perfettamente in attivitá. Non posso dire di esserci finalmente riuscito. In fondo, è di spalle e chinato. Ma è lui. E la foto in sè, anche se forse polarizzata più sui clienti che chiacchierano tra loro mentre ricevono una “lustrata” di scarpe, mi piace tanto. Ha il sapore di altri tempi in cui il passeggio fatto da uomini con cappello e bastone era chiamato “struscio” e il lustrascarpe era una tappa preziosa. Troppo romantico? Può darsi. Ma le strade di Napoli e il bianco e nero possono fare questo effetto.

Today, after a few years, in my morning walk I met again my little man with glasses and perfectly still in business. I can not say I have finally succeeded. After all, he is back and bowed. But it’s him! And this photo itself, though perhaps more focused on customers who chat with each other while receiving a cleaning of shoes, I love it so much. It has the flavor of the times in which the walking done by men with hat and cane was called “struscio” and the bootblack was a step not to miss. Too romantic? It could be. But the streets of Naples and the black and white can make this effect.

20140308-181244.jpg

Annunci

4 responses to “The challenge of the shoeshine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Memoirs of Taste

On Navigating the World, Life, and Finding Meaning in Everything // See, Touch, Feel, Taste.

Joshi Daniel Photography

Images of People Photoblog

Storie di Napoli

Innamorati di Napoli!

A Year of Adventure

from the eternal city to the city that never sleeps

The LondonHer

I viaggi di una London addicted

ViaggieFoto

come può un viaggio cambiarti la vita?

Positively Fourth

Banal captures of the everyday

Cloud Burning

a little slice of life

VAstreetFrames

Street photography and portraits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: