The forgotten train (part 2)


Cansano

As unexpected following of one of my previous posts (the forgotten train), I have visited some other points of this charming railway. I’ve been impressed by how much time has already done its ruthless job, leaving just dust and faded colors.

Campo di Giove

Despite this gloomy atmosphere you can feel in these little mountain stations, there are some fascinating views, still capable of recalling some like-wild-west scenes. And the silence, unfailing habitant of these kind of places, seems to emphasize these suggestions.

An old warehouse at the side of the tracks

the old window of the warehouse

Moving along the line of the railway, I enjoyed so much the view and the impressiveness of this important human creation, built in surprisingly harmony with the nature.

the tracks through the mountains

the hidden gallery

Tracks fading into the mountains

Inside the station, I’ve also seen these amazing water pumps that the old trains used to put new water into the engine. Something that concerns times when train went by steam and so it all has an pretty strong historical flavor.

a water pump

a detail of a water pump

Thank you for your visit!

Annunci

3 responses to “The forgotten train (part 2)

  • jojiessay

    Secondo me a queste foto manca ancora qualcosa, dovresti ritornarci e cercare di approfondire il soggetto. Sono un buono spunto da cui partire 🙂 .

    • foto(di)vagando

      Hai proprio ragione, è un soggetto piuttosto sfaccettato e dalle numerose possibili interpretazioni. Anche il linguaggio può cambiare. Sto facendo per esempio delle lavorazioni su alcuni di questi scatti con colori freddi e il risultato non mi dispiace. Purtroppo il tempo non è molto ma mi riprometto di lavorarci. Ho cercato anche qualche lavoro di altri fotografi su questo tema ma non è semplice perchè tutti comprensibilmente si focalizzano sui treni oggi, sulla velocità e il passaggio di treni. Nelle mie foto dei treni c’è solo il ricordo suggerito da binari e stazioni vuote. Ma ancora grazie dell’incoraggiamento e degli spunti. Ho anche dato un’occhiata al tuo blog, è davvero interessante…appena posso, me lo spulcio un pò meglio.

      • jojiessay

        Se posso permettermi di darti un consiglio, io circoscriverei alla sola stazione e di li lavorerei sui vari edifici, ti suggerisco John Riddy come riferimento. Sono contento che trovi interessante il mio blog, commenta pure mi fa solo piacere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Memoirs of Taste

On Navigating the World, Life, and Finding Meaning in Everything // See, Touch, Feel, Taste.

Joshi Daniel Photography

Images of People Photoblog

Storie di Napoli

Innamorati di Napoli!

A Year of Adventure

from the eternal city to the city that never sleeps

The LondonHer

I viaggi di una London addicted

ViaggieFoto

come può un viaggio cambiarti la vita?

Positively Fourth

Banal captures of the everyday

Cloud Burning

a little slice of life

VAstreetFrames

Street photography and portraits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: